in

“QUELLE STRANE PROTEINE”

ricerca medica

Non tutti sanno che…

Non tutti sanno che gli enzimi (nella maggior parte proteine), sono dei catalizzatori di processi biologici.

In parole semplici, ne facilitano la realizzazione.

La ricerca tecnologica, in ambito sanitario, punta tantissimo sullo sviluppo e utilizzo dell’attività enzimatica.

Proprio per questo gli enzimi sono largamente usati e studiati in tale settore.

Ma quale è il campo di utilizzo degli enzimi?

Ampiamente utilizzati come quota fondamentale di principi attivi di disinfettanti usati per il reprocessing dello strumentario chirurgico e non solo.

Ma come svolgono la loro funzione?

Non fanno altro che riconoscere, in quanto proteasi, lo sporco organico (pus, sangue, grasso ecc..) presente sullo strumentario chirurgico e quindi agiscono aggredendo lo stesso.

La ricerca in tal senso è enormemente sviluppata e mira alla stabilizzazione di enzimi innovativi o di ricerca biotecnologica, oltre che l’utilizzo di sistemi enzimatici incapsulati (ogni enzima è avvolto da una micella protettiva).

Incapsulati per evitare il cannibalismo enzimatico, in quanto proteine essi stessi.

La nuova battaglia è l’eradicazione del biofilm batterico, causa dell’80% delle infezioni ospedaliere.

Perchè gli enzimi vengono utilizzati a tale scopo?

Perchè il biofilm è un agglomerato di popolazioni batteriche con uno scudo protettivo, formato da sostanze polisaccaridiche, secrete dagli stessi batteri.

Un reprocessing errato della strumentazione chirurgica e quindi persistenza sulla stessa del biofilm, comportano un elevato rischio biologico sul paziente, oltre che sull’operatore.

Apprezzi questo contenuto?

avatar
  Iscriviti alle notifiche  
Notificami

JACK "Lo Sviluppatore" – metodo e analisi IT

Investire nell’era dei tassi a zero