in

Mi presento sono Loreta

Loreta

Biologa Nutrizionista per diletto e per passione.

Ma per diletto e per passione, studio anche le infezioni crociate ospedaliere e virus/batteri mutanti. Laureata prima in biologia, appena venticinquenne e poi in farmacia, sfruttando gran parte degli esami di biologia e una pausa per la seconda maternità.

Cosa prevale in me? Be! Il primo amore non si scorda mai
Cosa farò da grande?

Ops! Lo sono già grande e penso che farò entrambe le cose, visto che non riesco a decidere e riesco a portare avanti entrambe le attività su binari paralleli.
Il fine settimana, alterno la mia attività da nutrizionista tra la Lombardia e la Toscana, e in settimana mi occupo di spore, batteri e infezioni ospedaliere.
Il punto di unione è la passione per la scienza e la ricerca in ogni campo.
Curiosità, voglia di capire e sapere, sono stati fondamentali nel percorso di studi.
Ma non solo, aggiornamenti costanti e necessari, richiedono una grande voglia di stare al passo con i tempi.

Ogni giorno c’è un modello alimentare diverso, ogni giorno c’è una scoperta diversa, usi e costumi che cambiano. Il grande capitolo dell’integrazione. Integrazione sì o no, supporto di un fabbisogno alimentare, supporto nell’attività sportiva, ecc ecc

Il cibo è scienza?
Cos’è il cibo?
Il cibo è amore, gioia, convivialità, ma anche dipendenza, ossessione e ansia.
Amico e Nemico.
Il cibo è un insieme di molecole e processi chimici affascinanti.
Il re tra tutti, il maestoso ciclo di Krebs.

La prima persona con la quale mi confrontai prima di intraprendere la strada del biologo nutrizionista, è stato un grande medico sportivo, il medico sportivo del ciclista per antonomasia (Pantani). Ricordo ancora cosa mi disse: ”prendi questo libro è studialo”! Un intero libro sul ciclo di Krebs. E poi il cibo è un bilancino tra zuccheri, grassi, proteine nobili e meno nobili, sintetiche e naturali. Il cibo è filosofia, scelta di vita.
Non solo vegani, ma anche crudisti, semisti, fruttariani, ecc ecc

Sono da sempre fautrice della “Dieta Mediterranea”, riconosciuta dal 2010 come patrimonio dell’Umanità. L’unica che si presta ad una corretta educazione alimentare e che fa partnership con la nostra salute. Ma da sola non basta. Abbino PNL, COUNSELING e solo infine, ma non meno importante, la Dieta Mediterranea come cura. Il tutto condito con tanta voglia di ascoltare per poter meglio capire e una dose fondamentale di empatia.

Insomma una ricetta gourmet: un pizzico di questo… qb di quello, ecc ecc… E l’attività fisica? Non la mettiamo? Assolutamente si … come l’olio d’oliva extravergine, è fondamentale! Non riesco a correre? Basta camminare! Non ti piace la palestra? Prendi la bici!
Non hai tempo? Muoviti a piedi il più che puoi.

Fai le scale, lascia l’ascensore a chi veramente ne ha bisogno. Cammina in posizione eretta, aiuta la tonificata’ dell’addome. Siediti in modo da avere una postura eretta, ti aiuta a tenere un corretto tono muscolare. Rinuncia ai super alcolici. Non è una vita triste :))), ma consapevole! Il qb (quanto basta) aiuta a gustare tutto ciò che mangiamo.

Buon appetito e niente eccessi!

Loreta

0 0 votes
Article Rating

Apprezzi questo contenuto?

Iscriviti alle notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Intervista a Giovanni Biasciucci di iWAY IT solutions

Intervista a Giovanni Biasciucci di iWAY IT solutions

L'Habitat lavorativo in UniAB – The colorful habitat