in

Iniziamo a parlare di RC Professionale

Nelle professioni che prevedono un’iscrizione a un Ordine Professionale o Albo, è previsto l’obbligo di stipulare un contratto assicurativo e a renderne noti al cliente gli estremi e il massimale al momento dell’assunzione dell’incarico.
Queste novità sono state introdotte dalla Legge 148/2011.
L’obbligo è stato regolamentato con la riforma degli Ordinamenti Professionali (DPR 137 del 7 agosto 2012) e stabilisce che la violazione del predetto obbligo costituisce ILLECITO DISCIPLINARE.
Tale Decreto ha fatto scattare l’obbligo dal 15 agosto 2014 di copertura responsabilità civile professionale.

RC PROFESSIONALE:DILIGENZA NELL’ADEMPIMENTO E OBBLIGAZIONI.

In relazione alla responsabilità professionale, qual è la diligenza che il professionista deve avere nello svolgere la propria professione?
Ci dà una mano il secondo comma dell’art. 1176 del Codice Civile che recita:
“Nell’adempimento delle obbligazioni inerenti all’esercizio di un’attività professionale, la diligenza deve valutarsi con riguardo alla natura dell’attività esercitata”. Quindi al professionista è richiesta una diligenza superiore rispetto a quella del buon padre di famiglia.

In riferimento alle obbligazioni, abbiamo due tipologie in funzione dell’attività esercitata, come di seguito specificata:
OBBLIGAZIONE DI MEZZI: l’impegno del Professionista allo svolgimento dell’attività necessaria o utile per il raggiungimento del fine senza l’obbligo di conseguirlo (es: medico, avvocato, commercialista)
OBBLIGAZIONE DI RISULTATI: l’impegno del Professionista è esplicitamente di ottenere lo specifico risultato atteso dal Cliente (es: chirurgo estetico, ingegnere, architetto).
Nel prossimo articolo, entreremo più nel dettaglio della copertura polizza RC Professionale.

Apprezzi questo contenuto?

avatar
  Iscriviti alle notifiche  
Notificami

HO UNA MANO ATTACCATA AL TELEFONO E IL CAFFE BOLLE

Sei interessata/o a un nuovo progetto?