in

Elisa, laboratori esperienziali per il bambino tra luci e ombre

Il bambino non è un vaso da riempire ma un fuoco da accendere. Questa frase è scolpita nel mio cuore. Insegnare qualcosa, qualsiasi cosa, deve appassionare, incendiare lʼintelligenza e la curiosità.

I bambini sono esseri straordinari che meritano un rispetto quasi sacro. Ne vanno tutelati i tempi, le inclinazioni e i modi di apprendimento.
Le scuole devono poter aver la possibilità di offrire un insegnamento attivo ed affascinante, che possa essere completato con materie integrative come il teatro, il cinema e la sperimentazione nelle arti in generale. Un laboratorio che propongo in nidi e materne, con risultati eccellenti è quello legato al gioco delle ombre (e del loro corrispettivo/ antagonista: la luce).

Lʼombra è un elemento ricco di potenzialità espressive straordinariamente adatte ad esprimere lʼuniverso emotivo e cognitivo del bambino. Lʼombra è una metafora della realtà che non riproduce il reale ma lo astrae e lo rende poetico.
Eʼ sorprendente osservare un bambino alle prese con la propria ombra. Eʼ un piacere per lui interpretare le forme dellʼombra e immaginare “altro”. Il gioco teatrale è insito nella scoperta percettiva, il lavoro sul corpo in relazione a l l ʼ ombra offre alfabeti espressivi particolarmente adatti ai bisogni dei bambini. Si tratta di un laboratorio di luci ed ombre, di esplorazione pratica ed esperienziale, in entrambe il bambino può esprimersi nei modi più disparati.

Dalla scoperta del gioco che crea la luce che si riflette su un cristallo , u n C D a l l a rappresentazione grafica dellʼombra attraverso lʼuso del carboncino su teli che ricoprono tutto il pavimento.

In questo modo l’apprendimento non avviene in maniera statica e passiva, ascoltando semplicemente una lezione, ma attraverso la sperimentazione e la manipolazione dei materiali. Un laboratorio perfetto per la didattica inclusiva che combinando varie discipline genera unʼ esperienza multi sensoriale (scienze, storie, arte..). Giocando con la propria ombra i bambini vengono sottilmente a contatto con il misterioso confine tra il buio e la luce che nella fase infantile costituisce un luogo interiore di aspettative e di paure con il quale è possibile imparare a relazionarsi e attraverso il quale è anche possibile esprimersi e raccontarsi.

0 0 vote
Article Rating

Apprezzi questo contenuto?

Iscriviti alle notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Anniversario Internet

Tutto quello che conta…nella vita di un risparmiatore