in

INTERVISTA AD ALESSANDRO PERINI – OWNER PGA STRATEGIA E ORGANIZZAZIONE

Buongiorno Alessandro Perini, si presenti ai nostri lettori, per favore.

Sono Alessandro Perini, amministratore di PGA Società di formazione e consulenza Aziendale, con sede a Milano e a Roma. L’offerta formativa di PGA riguarda, prevalentemente, percorsi di formazione comportamentale e manageriale, ovvero comunicazione e assertività, gestione e motivazione dei collaboratori, self empowerment ed efficacia personale, tecniche di vendita.

Qual è la panoramica del mercato di riferimento dato dal coronavirus?

Il coronavirus ha letteralmente bloccato i nostri percorsi di formazione tradizionale, cioè in presenza, dando spazio all’idea di sviluppare percorsi di formazione in modalità on-line; alcune aziende hanno sospeso le loro attività di formazione in presenza, in attesa di tempi migliori, altre aziende hanno iniziato a richiedere la possibilità di avere dei percorsi formativi a distanza, ovvero webinar e formazione live on line. Tale cambiamento ha messo in discussione la maggior parte delle società di formazione comportamentale, richiedendo una completa revisione dell’offerta formativa e generando una nuova versione della figura del formatore.

Quale sarà la sua Rivoluzione, piccola o grande che sia, per il post corona?

Di fronte a queste nuove richieste, siamo rimasti spiazzati: per anni abbiamo lavorato sulla metodologia per rendere i momenti di formazione in aula sempre più coinvolgenti e interattivi, capaci di far vivere ai partecipanti esperienze formative uniche, dalle quali ricavare insegnamenti fondamentali per migliorare la propria maturità professionale e le proprie competenze comportamentali. Il momento d’aula ha sempre rappresentato, per noi formatori, il luogo ideale dove creare vissuti esperienziali unici; con la formazione on line, con l’”aula virtuale” dobbiamo rivedere la nostra metodologia e dobbiamo, soprattutto, rivedere la figura del formatore.   Abbiamo così iniziato la nostra piccola e grande rivoluzione, ovvero essere in grado di gestire percorsi di formazione “on line” con una metodologia in grado di coinvolgere i partecipanti, facendoli sentire protagonisti del percorso di formazione. Per chi ama la formazione in presenza, la formazione a distanza non sarà mai la stessa cosa, però cogliamo la sfida: siamo consapevoli che nulla potrà sostituire l’interazione vis a vis con i nostri partecipanti e che il supporto tecnologico di una piattaforma didattica non potrà mai avere il “calore” di un’aula di formazione, ma cogliamo l’opportunità generata da questo cambiamento e mettiamo in campo la nostra creatività per far sentire ogni partecipante “on line” parte di un gruppo di apprendimento, per continuare ad imparare attraverso giochi ed attività ludiche, per condividere momenti di scambio e di riflessione anche attraverso una didattica a distanza. La figura del Formatore assume una veste nuova, una versione 2.0, ovvero dovrà possedere non solo capacità comunicativa ed empatica, ma anche dimestichezza con i supporti tecnologici e soprattutto la capacità di ridisegnare la propria metodologia per essere in grado di gestire nuovi spazi e nuovi tempi formativi. La formazione online avrà una durata ridotta, moduli da tre ore massimo, tutti conosciamo quanto sia difficile mantenere un alto livello di concentrazione/attenzione in una dimensione “on line”; i momenti di comunicazione del formatore dovranno essere più intensi e più coinvolgenti, non dobbiamo affidare l’atto formativo in mano ad una bella presentazione di slide; i partecipanti alla formazione “on line” saranno in numero limitato (massimo 8 persone) per poter garantire un buon livello di interazione; dovremo conoscere con maggior dettaglio i desideri formativi di ogni singolo partecipante, partire dalle sue esigenze per creare i percorsi formativi con un alto livello di personalizzazione. È proprio da questa ultima osservazione che nasce la nostra vera idea rivoluzionaria: puntare sulla formazione a distanza personalizzata, corsi di formazione on line in modalità one-to-one, ad ognuno la sua formazione.

Grazie.

0 0 vote
Article Rating

Apprezzi questo contenuto?

Iscriviti alle notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

INTERVISTA A NICOLAS ERNEST KABOMBO MWELA

Branding e formazione, nella Vision UniCastelli